Tivoli_Villa_d_Este_Rometta_disegno_di_Oscar_Grottini_1935_courtesy_Roberto_Borgia_2017

“Tivoli – Villa d’Este – Rometta” “Edizione riservata L. PROVIZI – Tivoli 1935 – XIII” (Il disegno è di Oscar Grottini, datato 1935, come si vede dalla firma in basso a destra della cartolina. Courtesy Roberto Borgia 2017). Il pittore Oscar Grottini eseguì molti disegni delle fontane della villa d’Este, dove collaborò ai lavori di restauro negli anni ’30 del secolo XX, all’epoca dei restaturi effettuati da Attilio Rossi. In particolare nell’anno 1935 restaurò la veduta della Villa che è presente nella Sala della Fontanina, o Sala del Concilio degli Dei, già chiamata Sala di passaggio. Proprio tra il 1930 e il 1935 venne rimossa la tinteggiatura soprammessa alle superfici parietali affrescate di detto Salone, relaizzate durante il periodo di occupazione delle truppe francesi e che copriva le pregevoli vedute prospettiche e i paesaggi dipinti da Girolamo Muziano e aiuti tra il 1565 e il 1570 (cfr. Alessandra Centroni, VILLA D’ESTE A TIVOLI. Quattro secoli di storia e restauri, Gangemi editore, Roma, 2018, pag. 131 sg.). Oscar Grottini affrescò anche nel 1942 nei pennacchi sotto la cupola della Chiesa di S. Michele Arcangelo in Castel Madama i quattro evangelisti con i loro simboli, affrescando anche le cappelle presenti nella chiesa con paesaggi e festoni. Disegnò anche lo stemma ufficiale del comune di Carbonate in provincia di Como.