Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Alla scoperta dei “Luoghi Oraziani”, sabato 8 luglio e domenica 23 luglio 2017.

giugno 26 @ 8:00 - luglio 23 @ 23:00

Locandina per Villa di Orazio

 

 Nelle giornate indicate nella locandina, i “Luoghi Oraziani” saranno eccezionalmente aperti dalle ore 18,00 alle ore 23,00,

In occasione delle aperture straordinarie estive della Villa di Orazio la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’Area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, in collaborazione con il Comune di Vicovaro, il Comune di Licenza e il Parco Regionale Naturale Monti Lucretili, propone ai visitatori la scoperta dei più suggestivi “Luoghi oraziani”, già illustrati nel ciclo di “Vedute” del pittore Jacob Philipp Hackert (1780) e meta dei viaggiatori del Grand Tour. Saranno legati in un unico itinerario, ripercorrendo le tappe dell’ultima parte del tragitto che il poeta compiva per recarsi alla villa, il sito del convento di S. Cosimato e degli “Eremi di S. Benedetto” all’inizio della valle del torrente Digentia, fra il Vicus Varia e il Pagus Mandela, la villa in Sabina donata al poeta da Ottaviano Augusto, tramite Mecenate, nel 32 a .C., oggi incastonata nello splendido scenario naturale del Parco dei Monti Lucretili (l’amoenus Lucretilis), il Ninfeo degli Orsini presso la villa, da alcuni identificato con il fons Bandusiae, e il Museo Oraziano allestito nel Palazzo Baronale di Licenza, ove sono esposti i reperti rinvenuti durante gli scavi del 1911-15.

I resti della Villa e il Mons Lucretilis

J_P_Hacker_1780_Veduta_del_Convento_di_S_Cosimato
J. P. Hackert (1780): Veduta del Convento di S. Cosimato
J. P. Hackert (1780): Veduta di una parte del Convento di S. Cosimato, venendo da Vicovaro sulla via Valeria
J. P. Hackert (1780): Veduta di una parte del Convento di S. Cosimato, venendo da Vicovaro sulla via Valeria

Dettagli

Inizio:
giugno 26 @ 8:00
End:
luglio 23 @ 23:00

Organizzatore

Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale
Email:
Sito web:
http://archeologialazio.beniculturali.it/