Archivi del mese: settembre 2019

Stemma_Societa_1920_trasparente

Conferenza della prof.ssa Anna Maria Panattoni, venerdì 27 settembre 2019 nel Museo della città.

Venerdì 27 settembre 2019 ore 17,30

Museo della città in Via della Carità,1 (Piazza Campitelli) a TIVOLI

Conferenza della prof.ssa Anna Maria Panattoni, consigliere della Società Tiburtina di Storia e d’Arte

In vino veritas.

Mito, letteratura e tradizione”

 

 

Dopo l’apprezzata conferenza sul cibo inserita nel palinsesto del 3234° Natale di Tivoli, continua l’indagine sulle usanze alimentari dei Romani antichi con una conversazione sul vino.

I miti e le tradizioni immettono nel tessuto antico e permettono di apprezzare, attraverso le testimonianze letterarie e archeologiche, la cultura del passato. La produzione e la lavorazione delle uve, i vitigni, il commercio e la somministrazione della bevanda, le scaramanzie nel bere, le occasioni d’incontro che hanno reso il liquido catalizzatore delle energie umane saranno oggetto della prossima chiacchierata al Museo e concluderanno il ciclo annuale degli appuntamenti divulgativi del nostro sodalizio.

IMG_7806

Grande affluenza di pubblico alla conferenza del prof. Francesco Ferruti sulla Deposizione di Tivoli, partendo dallo studio del prof. Camillo Pierattini del 1983. Venerdì 20 settembre 2019.

«Sulla «deposizione» di Cristo dalla croce pochi dettagli sono stati tramandati dai Vangeli, perché i tre Sinottici, Matteo, Marco e Luca, si limitano alle notizie essenziali. Dopo l’accertamento della morte, il corpo fu concesso da Pilato per la sepoltura a Giuseppe d’Arimatea, nobilis decurio, che ne aveva fatto richiesta; in Giovanni appare anche Nicodemo, discipulus occultus, che recò il miscuglio di mirra e d’aloe, quasi cento lib­bre, per la preparazione del corpo; poi il corpo, «deposto» dalla croce, fu cosparso d’unguento, coperto con sindone monda ed altri lini appositamente approntati e sepolto nel monumento nuovo, scavato nel sasso non lontano dal Calvario. …..»

Questo l’incipit del fondamentale articolo sulla Deposizione di Tivoli del prof. Camillo Pierattini, pubblicato sugli Atti e Memorie della Società Tiburtina di Storia e d’Arte nel volume LVI del lontano 1983.

Ora, a distanza di trentasei anni, il prof. Francesco Ferruti ha titenuto opportuno proporre un esauriente excursus partendo dallo studio del prof. Pierattini, per fare il punto sulle ricerche successive e rendere omaggio all’indimenticabile Presidente della Società Tiburtina, a venticinque anni dalla sua scomparsa. Alla conferenza, che ha visto l’affluenza di un folto pubblico, erano presenti le figlie Maria Gabriella, Lucilla, Maria Pia e il figlio Gianni.

Il relatore è stato introdotto dal presidente della STSA prof. Vincenzo G. Pacifici.

IMG_7806

IMG_7807

Locandina_Ferruti_Deposizione_20_settembre_2019_2

logo_Vaticano

Invito per l’Agenda culturale della Biblioteca Apostolica Vaticana, 17 ottobre 2019

Biblioteca Apostolica Vaticana

Agenda culturale: 17 ottobre 2019 – The “Mellon Project” at the Vatican Library. Annotated manuscripts using IIIF

Invito al prossimo appuntamento dell’Agenda culturale della Biblioteca Apostolica Vaticana, che si terrà il 17 ottobre in Sala Barberini:

The “Mellon Project” at the Vatican Library.
Annotated manuscripts using IIIF

PROGRAMME
Welcome
from His Excellence
Msgr José Tolentino de Mendonça
Archivist and Librarian of the Holy Roman Church

Session 1 (15.10-16.00)
Behind the launch of the Project: the technical work
T. Cramer, Software and Platforms for Interoperability
B. Albritton, Digital Manuscript Futures
P. Manoni, Project coordination summary
D. Izzo, IT lesson learned

Coffee (16.00-16.15)

Session 2 (16.15 -17.15)
Web Thematic Pathways
A. M. Piazzoni, Latin Paleography
T. Janz, Greek Paleography
M. Buonocore, Latin Classics
A. Nemeth, Vatican Palimpsests
M.G. Critelli, Federico da Montefeltro’s Manuscripts

Closing remarks from M.A. Keller
Vice Provost and University Librarian; Director of Academic
Information Resources, Stanford University

Salone Sistino:
Exhibition of some selected original manuscripts
(17.15-18.00)

REGISTRAZIONE ALL’EVENTO (LINK ESTERNO)

VEDI INVITO (LINK ESTERNO)

Si prega di presentare il proprio documento di riconoscimento e la stampa della propria registrazione al simposio alla Guardia Svizzera Pontificia e al Corpo della Gendarmeria Vaticana a Porta S. Anna (in via di Porta Angelica), da dove è possibile accedere 20 minuti prima dell’evento.

Biblioteca Apostolica Vaticana
00120 Città del Vaticano
https://www.vaticanlibrary.va (LINK ESTERNO)
****************************************************************************************************************************************
x-diapo-intro2

Il Museo didattico del Libro Antico sfrattato da Villa d’Este

 

Rendiamo nota la posizione ufficiale della Società Tiburtina di Storia e d’Arte in merito alla paventata chiusura del Museo Didattico del Libro Antico, ospitato nella Villa d’Este:

«Si è appreso dalla stampa locale che il Direttore dell’Istituto autonomo speciale Villa Adriana e Villa d’Este, Dott. Andrea Bruciati, ha revocato l’autorizzazione, concessa in virtù di un accordo del 1989 tra Ministero per i Beni Culturali e Ministero dell’Istruzione, al Museo Didattico del Libro Antico di occupare gli spazi all’interno della Villa d’Este, ove svolgeva attività di laboratorio-ricerca incentrata sulla storia libraria e la produzione scritta. Già da tempo il Museo, ideato e diretto dal Prof. Antonio Basile, aveva dovuto abbandonare il locale, accanto all’Edificio del plastico a Villa Adriana, che offriva interessanti riferimenti all’antichità tiburtina (quali le biblioteche del Santuario di Ercole e della residenza adrianea) e che, come la sede all’interno di Villa d’Este, ha svolto negli anni opera di promozione culturale rivolta soprattutto alle scuole.

La vicenda non può non richiamare alla mente (evocando il virgiliano “renovare dolorem”) l’analoga, e ben più traumatica, sorte subita da un’istituzione assai più antica, e, ci si consenta, illustre per l’eccezionale contributo dato alla cultura tiburtina in ormai quasi cento anni di attività, qual è il nostro Sodalizio. La Società Tiburtina di Storia e d’Arte, infatti, che dall’atto della sua fondazione, nel lontano 1920, ebbe la sua sede nell'”Appartamento vecchio” della Villa d’Este; fu ospitata successivamente in due locali del tutto defilati, siti nel sottotetto della Villa stessa (a tutt’oggi rimasti inutilizzati al pari di altri), dovette traslocare nel marzo 2016 a seguito di una perentoria e inappellabile revoca ingiunta dall’allora Direttrice della Villa, Dott.ssa Marina Cogotti. Nessuna voce si levò allora in difesa della Società e a nulla valsero i consolidati rapporti di collaborazione mantenuti con i precedenti direttori, la disponibilità della rivista annuale “Atti e Memorie” che ha dedicato molti studi alla Villa o la libera frequentazione, anche da parte dei dipendenti, della ricca biblioteca sociale. Fu solo evitato il pagamento di gravosi oneri di affitto (in aggiunta a quelli già versati), non dovuti e pretesi con dubbie motivazioni.

Ci si chiede, a fronte della vicenda ora occorsa al Museo, se escludere da un sito della cultura di fama mondiale, qual è la Villa Estense, due istituzioni, una delle quali – come dichiara il nome – radicata nel tessuto sociale mediante la sottoscrizione dei soci e la partecipazione di molti cittadini, vada nel senso della tanto declamata “valorizzazione” dei beni culturali, che è anche alla base della creazione degli Istituti Autonomi.»

primaedopo1
I locali del Museo Didattico del Libro Antico all’atto della consegna e dopo i lavori di sistemazione
x-diapo-intro2
La sede del Museo Didattico del Libro Antico nel piazzale della fontana dell’Ovato a Villa d’Este

 11026207_902073309851795_5182621962616398880_n

thumbnail_Evento alla Villa di Orazio - sabato 21 settembre - p. 1

Giornate europee del patrimonio 2019 a Licenza, Vicovaro e Cineto Romano.

Sabato 21 settembre 2019,in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, nella Villa di Orazio a Licenza sarà inaugurato un nuovo percorso di visita. Si avrà inoltre l’opportunità di conoscere alcuni fra i più significativi siti storico-archeologici della valle dell’Aniene, come gli Eremi benedettini di San Cosimato lungo la via Valeria e l’Antiquarium di Cineto Romano.

thumbnail_Evento alla Villa di Orazio - sabato 21 settembre - p. 2
thumbnail_Evento alla Villa di Orazio - sabato 21 settembre - p. 1

Conferenza_APPIANI_con_immagine

I dipinti della Sala degli Amori del Castello Brancaccio di S. Gregorio da Sassola. Conferenza, venerdì 4 ottobre 2019.

Una conferenza particolarmente interessante si terrà venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 16,30 nella sala conferenze del Museo della città in Via della Carità, 1 (Piazza Campitelli a Tivoli: “I dipinti della Sala degli Amori dal Castello Brancaccio di San Gregorio da Sassola: storia, restauro e nuove acquisizioni iconografiche e attributive”.Come è noto i dipinti sono ospitati nel Museo della città a Tivoli e parleranno per l’occasione   la dott.ssa Isabella Del Frate (funzionario storico dell’arte della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale) su “Il Castello Brancaccio di San Gregorio da Sassola e i dipinti neoclassici della Sala degli Amori” e la dott.ssa  Francesca Fabbri (funzionario storico dell’arte dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro) su “I dipinti della Sala degli Amori dal Castello Brancaccio di San Gregorio da Sassola: storia, restauro, nuove acquisizioni iconografiche e attributive”.

Saranno presenti il Sindaco di S. Gregorio da Sassola e il Sindaco di Tivoli.

L’iniziativa è stata caldeggiata dalla dott.ssa Maria Antonietta Tomei, consigliere del Sindaco per i Musei Civici.

Conferenza_APPIANI_con_immagine_09_09_2019

Invito_APPIANI_09_09_2019

 

Lezioni_architettura_antica_GIULIANI_2009

Un volume del prof. Cairoli Fulvio Giuliani sull’architettura antica

Dal 20 agosto 2019 è disponibile sui principali siti di libri il nuovo volume del prf. Cairoli Fulvio Giuliani, presidente onorario della Società Tiburtina di Storia e d’Arte.

Lezioni_architettura_antica_GIULIANI_2009

Formato: 21,5×28
Allestimento: Brossura
Numero Pagine: 120
Illustrazioni: 108 in bn

Sommario:

Daniela Porro, Presentazione
Cairoli Fulvio Giuliani, Premessa
Luigia Attilia, Le “trame di carta”

A ruota libera tra i monumenti antichi
Considerazioni sull’architettura romana
Considerazioni sull’architettura di Villa Adriana
Una fase teodericiana nella Domus Flavia
Castello Eurialo
– Il linguaggio dell’epoca
– L’impronta ellenistica
– La struttura arcaica, modernità espressa in moduli attardati
– Fossati a confronto. Solidi elementari giustapposti, la spazialità contraddetta
– Riflessi e unicità di Castello Eurialo
– Modernità di Castello Eurialo
Problemi di cantiere dell’emissario del Fucino
Abbreviazioni bibliografiche e archivistiche
Note