Archivi categoria: Eventi

Riaffiora un criptoportico della cosiddetta Villa di Valerio Massimo a Tivoli

Il criptoportico (ovvero “portico nascosto” per passeggiate al fresco) è solo un braccio di un complesso ipogeo molto più ampio, venuto alla luce a circa 4 metri di profondità, in modo del tutto inatteso, durante lavori Acea in viale G. Mazzini, quasi davanti alla Stazione Ferroviaria. Il sotterraneo è parte di una delle più grandi ville residenziali dell’antica Tibur, attribuita dalla tradizione erudita al censore M. Valerio Massimo (costruttore nel 307 a.C. della Via Valeria), scenograficamente disposta con terrazzamenti digradanti sul ridente pendio a destra del fiume Aniene. I resti della villa, situata lungo la stessa Valeria e confinante con la necropoli tiburtina, fu notevolmente distrutta alla fine dell’Ottocento dalla costruzione della Stazione. Il criptoportico, lungo m 15, alto 3, e terminante con un vano rettangolare ove era la scala di accesso, databile al II sec. d.C., si segnala per la pregevole decorazione in stucco dipinto, particolarmente conservata sulle volte a botte che presentano le caratteristiche finestre “a gola di lupo” per far entrare aria e luce, ma non il calore. Gli stucchi si articolano in piccoli lacunari quadrati con ricca cornice a ovuli, racchiudenti una rosetta. Fra i lacunari si interpongono steli foliati e nei punti di congiunzione era un’applique circolare, in bronzo o altro materiale pregiato, di cui restano le impronte. Le pareti, in opera laterizia, erano ricoperte di intonaco dipinto. Gli scavi in corso stanno scoprendo un pavimento a mosaico bianco che aveva anche la funzione di aumentare la luminosità dell’interno.
L’Acea su prescrizioni della Soprintendenza ha messo in sicurezza il criptoportico che non verrà più reinterrato, come previsto in un primo tempo, ma sarà accessibile tramite un pozzetto. Ciò anche al fine di rendere possibile un futuro intervento di restauro e un collegamento con la vicina tomba della vestale Cossinia. (Z. M.)

Villa_Valerio_Massimo_Il_Messaggero_7_10_2018

1_Brun_villa_valerio_massimoGiovanni Brun, Avanzi della Villa di Valerio Massimo a Tivoli, da “Nuova raccolta di 100 vedute antiche della città di Roma e sue vicinanze / incise, e dedicate da Giovanni Brun, a sua eccellenza r[oman]a Monsr. D. Stanislao Sanseverino, de’ principi di Bisignano …”, Roma, ante 1816.

SCARICA TUTTO IL VOLUME DI GIOVANNI BRUN

Le immagini sotto riportate sono soggette a copyright

Villa_Valerio_Massimo_1Villa_Valerio_Massimo_2Villa_Valerio_Massimo_3Villa_Valerio_Massimo_4
Villa_Valerio_Massimo_23Villa_Valerio_Massimo_24Villa_Valerio_Massimo_31Villa_Valerio_Massimo_47Volta_criptoportico_Villa_Valerio_Massimo_2018Particolare_volta_del_criptoportico_Villa_Valerio_Massimo_2018

Cartoline e foto d’epoca

Villa Adriana

Nominato il Comitato Scientifico per Villa Adriana e Villa d’Este

D.M. 20 LUGLIO 2017 REP. 311-imported-69961_Pagina_1

D.M. 20 LUGLIO 2017 REP. 311-imported-69961_Pagina_2

Riguardo all’aricolo 12 del D. M. 23 dicembre 2014, citato nella nomina, dove si recita che “I componenti del Comitato sono individuati tra professori universitari di ruolo in settori attinenti all’ambito disciplinare di attività dell’istituto o esperti di particolare e comprovata qualificazione scientifica e professionale in materia di tutela e valorizzazione dei beni culturali”, segnaliamo che la Regione Lazio ha designato la dott.ssa Loretta Mezzetti, già dirigente del Settore V- Servizi alla città del Comune di Tivoli e già vice segretario generale dello stesso Comune, mentre il Comune di Tivoli ha designato la dott.ssa Maria Antonietta Tomei, già direttrice del sito archeologico del Palatino ed autrice di importanti pubblicazioni scientifiche sugli scavi ivi effettuati. Attualmente la dott.ssa Tomei è consigliere del Sindaco di Tivoli per i Musei Civici.

Library

La biblioteca digitale della Società si arricchisce!

Sede1_STSA_14_gennaio_2017

La Società Tiburtina di Storia e d’Arte vanta una ricca produzione di pubblicazioni inziata nei lontani anni 1920. Fin dai primi del 1900, quindi, i membri della Società si occupano di pubblicare ogni anno la rivista intitolata « Atti e Memorie della Società Tiburtina di Storia e d’Arte » e di raccogliere « Studi e Fonti » inerenti alla Regione Tiburtina.

Entrambi i corpora sono stati digitalizzati e sono in fase di pubblicazione su questo sito, nella sezione Pubblicazioni. Nuovi volumi vengono aggiunti settimanalmente dallo staff, in modo da rendere disponibili anni di studi a tutta la comunità.

Visita guidata nel centro storico di Tivoli

Nell’ambito dei festeggiamenti per il 3230° Natale di Tivoli, sabato 11 Aprile 2015 si terrà la seconda parte della visita guidata nel centro storico di Tivoli. La visita partirà da Piazza Duomo alle ore 10.00, il Prof. Franco Sciarretta, del Consiglio Direttivo della Società Tiburtina di Storia e d’Arte, si soffermera sulla Mensa Ponderaria, la Piazza San Nicola ai Selci e le Case Torri di Vicolo dei Ferri. La visita proseguira verso Piazza Palatina, Via del Seminario, Via San Paolo, Piazza Rivarola, Via della Sibilla, Ponte di San Martino e Torre di Guardia, Chiesa di San Giorgio, fino ai Templi dell’Acropoli.

Seconda parte della visita guidata nel centro storico di Tivoli